Sonno e livelli di glucosio nel sangue

Ogni notte, indipendentemente dal fatto che tu dorma, il tuo i livelli di zucchero nel sangue aumentano come parte del ciclo naturale del ritmo circadiano umano. I livelli di zucchero nel sangue aumentano anche durante il sonno. Le fluttuazioni di zucchero nel sangue che si verificano durante la notte e durante il sonno sono normali e non sono motivo di preoccupazione per la maggior parte delle persone sane.

Anche il sonno gioca un ruolo importante in mantenere livelli di zucchero nel sangue sani . Negli ultimi decenni, il numero medio complessivo di ore di sonno per notte è apparentemente diminuito. Questo la diminuzione del sonno potrebbe aver contribuito all'aumento dell'obesità e del diabete che si è verificato nello stesso arco di tempo. L'obesità e il diabete sono influenzati dai livelli di zucchero nel sangue, mentre la glicemia influisce anche su obesità e diabete. Di conseguenza, la glicemia potrebbe essere uno dei fattori coinvolti nella perdita di peso e nel sonno.

Il sonno e la salute fisica sono strettamente collegati, quindi non sorprende che il sonno influisca sui livelli di zucchero nel sangue. Tuttavia, la relazione tra sonno e glicemia è complessa. Non esiste una formula semplice che dimostri una relazione tra la quantità di sonno e un corrispondente aumento o diminuzione della glicemia.



Il sonno può aumentare o abbassare i livelli di glucosio?

Anche se sembra contraddittorio, il sonno può sia aumentare che abbassare i livelli di glucosio. I nostri corpi sperimentano un ciclo di cambiamenti ogni giorno, chiamato ritmo circadiano, che aumenta naturalmente i livelli di zucchero nel sangue di notte e quando una persona dorme. Questi aumenti naturali della glicemia non sono motivo di preoccupazione.



Il sonno ristoratore potrebbe anche abbassare i livelli malsani di zucchero nel sangue promuovendo sistemi sani. La riduzione del sonno è un fattore di rischio per l'aumento della glicemia livelli. Anche la privazione parziale del sonno per una notte aumenta la resistenza all'insulina, che a sua volta può aumentare i livelli di zucchero nel sangue. Di conseguenza, la mancanza di sonno è stata associata al diabete, un disturbo della glicemia.



Sono necessarie ulteriori ricerche per comprendere meglio la connessione tra sonno e glicemia. Finora, è stato riscontrato che i seguenti fattori influenzano la relazione tra il sonno e i livelli di zucchero nel sangue:

Perché il sonno influisce sulla glicemia?

I ricercatori stanno iniziando a scoprire perché il sonno influisce sulla glicemia e quali meccanismi sottostanti sono in gioco. Finora, hanno appreso che i seguenti fattori fisiologici svolgono un ruolo nella relazione tra sonno e glicemia:

In che modo la glicemia influisce sul sonno?

Proprio come il sonno influisce sui livelli di zucchero nel sangue, anche i livelli di zucchero nel sangue possono influire sulla qualità del sonno. Uno studio su persone con diabete di tipo 2 ha scoperto che quelli con livelli di zucchero nel sangue più alti sperimentano un sonno più povero . Un altro studio ha rilevato che il 62% delle persone con livelli di glucosio nel è probabile che la gamma pre-diabete abbia un sonno scarso , rispetto al 46% delle persone con normali livelli di glucosio. Ricevi le ultime informazioni sul sonno dalla nostra newsletterIl tuo indirizzo email verrà utilizzato solo per ricevere la newsletter di gov-civil-aveiro.pt.
Ulteriori informazioni possono essere trovate nella nostra politica sulla privacy.



I ricercatori non sono sicuri del motivo per cui l'aumento della glicemia può essere associato a un sonno scarso e sono necessari ulteriori studi per comprendere la relazione.

La glicemia bassa può causare problemi di sonno?

Un basso livello di zucchero nel sangue, chiamato ipoglicemia, può causare problemi di sonno. L'ipoglicemia può verificarsi in persone con o senza diabete. Ipoglicemia notturna è una forma di ipoglicemia che si verifica di notte.

Secondo il Istituto Nazionale Diabete e Malattie Digestive e Renali , un basso livello di zucchero nel sangue durante il sonno può causare i seguenti sintomi:

  • Incubi
  • Piangere o urlare durante il sonno
  • Sudare copiosamente
  • Sensazione di irritabilità o confusione al risveglio

I problemi del sonno influiscono sulla glicemia?

Poiché la mancanza di sonno e i livelli di zucchero nel sangue sono correlati, ha senso che non dormire bene possa aumentare i livelli di zucchero nel sangue. I ricercatori hanno suggerito le seguenti connessioni tra zucchero e mancanza di sonno o problemi di sonno:

Will Arnett e Amy Poehler Kids
  • questo articolo è stato utile?
  • No
  • Riferimenti

    +23 fonti
    1. 1. Van Cauter, E., Blackman, J.D., Roland, D., Spire, J.P., Refetoff, S., & Polonsky, K.S. (1991). Modulazione della regolazione del glucosio e della secrezione di insulina dalla ritmicità circadiana e dal sonno. Journal of Clinical Investigation, 88(3), 934–942. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/1885778/
    2. 2. Rains, J. L. e Jain, S. K. (2011). Stress ossidativo, segnalazione dell'insulina e diabete. Biologia e medicina dei radicali liberi, 50(5), 567-575. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/21163346/
    3. 3. Knutson, K.L. (2007). Impatto del sonno e della perdita di sonno sull'omeostasi del glucosio e sulla regolazione dell'appetito. Cliniche di medicina del sonno, 2(2), 187-197. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/18516218/
    4. Quattro. Spiegel, K., Knutson, K., Leproult, R., Tasali, E., & Cauter, E. V. (2005). Perdita di sonno: un nuovo fattore di rischio per l'insulino-resistenza e il diabete di tipo 2. Giornale di fisiologia applicata, 99 (5), 2008-2019. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/16227462/
    5. 5. Donga, E., van Dijk, M., van Dijk, J. G., Biermasz, N. R., Lammers, G.-J., van Kralingen, K. W., Corssmit, E. P. M., & Romijn, J. A. (2010). Una singola notte di privazione parziale del sonno induce insulino-resistenza in più vie metaboliche in soggetti sani. Il Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism, 95(6), 2963-2968. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/20371664/
    6. 6. Tasali, E., Leproult, R., Ehrmann, D.A., & Van Cauter, E. (2008). Sonno a onde lente e rischio di diabete di tipo 2 nell'uomo. Atti della National Academy of Sciences, 105(3), 1044-1049. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/18172212/
    7. 7. Reutrakul, S., Hood, M. M., Crowley, S. J., Morgan, M. K., Teodori, M., Knutson, K. L. e Van Cauter, E. (2013). Il cronotipo è associato in modo indipendente al controllo glicemico nel diabete di tipo 2. Cura del diabete, 36(9), 2523-2529. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/23637357/
    8. 8. Frank, S.A., Roland, D.C., Sturis, J., Byrne, M.M., Refetoff, S., Polonsky, K.S., & Van Cauter, E. (1995). Effetti dell'invecchiamento sulla regolazione del glucosio durante la veglia e il sonno. Giornale americano di fisiologia-endocrinologia e metabolismo, 269(6), E1006-E1016. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/8572190/
    9. 9. Spiegel, K., Leproult, R., & Van Cauter, E. (1999). Impatto del debito di sonno sulla funzione metabolica ed endocrina. La lancetta, 354(9188), 1435–1439. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/10543671/
    10. 10. Meier-Ewert, H.K., Ridker, P.M., Rifai, N., Regan, M.M., Price, N.J., Dinges, D.F., & Mullington, J.M. (2004). Effetto della perdita di sonno sulla proteina C-reattiva, un marker infiammatorio del rischio cardiovascolare. Giornale dell'American College of Cardiology, 43 (4), 678-683. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/14975482/
    11. undici. Vgontzas, AN, Papanicolaou, DA, Bixler, EO, Lotsikas, A., Zachman, K., Kales, A., Prolo, P., Wong, M.-L., Licinio, J., Gold, PW, Hermida , RC, Mastorakos, G., & Chrousos, GP (1999). Secrezione di interleuchina-6 circadiana e quantità e profondità del sonno. Il Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism, 84 (8), 2603-2607. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/10443646/
    12. 12. Vgontzas, A.N., Zoumakis, E., Bixler, E.O., Lin, H.-M., Follett, H., Kales, A., & Chrousos, G.P. (2004). Effetti avversi della modesta restrizione del sonno su sonnolenza, prestazioni e citochine infiammatorie. Il Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism, 89 (5), 2119-2126. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/15126529/
    13. 13. Yoda, K., Inaba, M., Hamamoto, K., Yoda, M., Tsuda, A., Mori, K., Imanishi, Y., Emoto, M. e Yamada, S. (2015). Associazione tra scarso controllo glicemico, ridotta qualità del sonno e aumento dell'ispessimento arterioso nei pazienti diabetici di tipo 2. PLOS UNO, 10(4), e0122521. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/25875738/
    14. 14. Iyegha, I. D., Chieh, A. Y., Bryant, B. M. e Li, L. (2019). Associazioni tra scarso sonno e intolleranza al glucosio nel prediabete. Psiconeuroendocrinologia, 110, 104444. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/31546116/
    15. quindici. Medicina John Hopkins. (ns.). Ipoglicemia: notturna. Estratto a novembre 2020 da https://www.hopkinsmedicine.org/health/conditions-and-diseases/diabetes/hypoglycemia-nocturnal
    16. 16. Istituto Nazionale di Diabete e Malattie Digestive e Renali. (2016, agosto). Basso livello di glucosio nel sangue (ipoglicemia). https://www.niddk.nih.gov/health-information/diabetes/overview/preventing-problems/low-blood-glucose-hypoglycemia
    17. 17. Seicean, S., Kirchner, H. L., Gottlieb, D. J., Punjabi, N. M., Resnick, H., Sanders, M., Budhiraja, R., Singer, M. e Redline, S. (2008). Disturbi della respirazione durante il sonno e alterato metabolismo del glucosio in individui normopeso e sovrappeso/obesi: lo studio sulla salute del cuore del sonno. Cura del diabete, 31(5), 1001-106. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/18268072/
    18. 18. Meslier, N., Gagnadoux, F., Giraud, P., Person, C., Ouksel, H., Urban, T., & Racineux, J.-L. (2003). Metabolismo glucosio-insulina alterato nei maschi con sindrome delle apnee ostruttive del sonno. Giornale respiratorio europeo, 22 (1), 156-160. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/12882466/
    19. 19. Punjabi, N. M., Shahar, E., Redline, S., Gottlieb, D. J., Givelber, R. e Resnick, H. E. (2004). Disturbi respiratori del sonno, intolleranza al glucosio e insulino-resistenza: lo studio sulla salute del cuore del sonno. Giornale americano di epidemiologia, 160(6), 521-530. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/15353412/
    20. venti. Papanas, N., Steiropoulos, P., Nena, E., Tzouvelekis, A., Maltezos, E., Trakada, G., & Bouros, D. (2009). L'HbA1c è associata alla gravità della sindrome dell'apnea ostruttiva del sonno e dell'ipopnea negli uomini non diabetici. Salute vascolare e gestione dei rischi, 5, 751. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/19774216/
    21. ventuno. Brouwer, A., van Raalte, D. H., Rutters, F., Elders, P. J. M., Snoek, F. J., Beekman, A. T. F. e Bremmer, M. A. (2019). Sonno e HbA1c nei pazienti con diabete di tipo 2: quali caratteristiche del sonno sono più importanti? Cura del diabete, 43(1), 235–243. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/31719053/
    22. 22. Dutil, C., & Chaput, J.-P. (2017). Sonno inadeguato come contributo al diabete di tipo 2 nei bambini e negli adolescenti. Nutrizione e diabete, 7(5), e266. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/28481337/
    23. 23. DePietro, R. H., Knutson, K. L., Spampinato, L., Anderson, S. L., Meltzer, D. O., Van Cauter, E., & Arora, V. M. (2016). Associazione tra la perdita di sonno ospedaliera e l'iperglicemia del ricovero. Cura del diabete, 40(2), 188–193. https://care.diabetesjournals.org/content/40/2/188

Articoli Interessanti