Diagnosi del disturbo da lavoro a turni

Disturbo da lavoro a turni è un disturbo del ritmo circadiano del sonno che colpisce in gran parte le persone che lavorano notte, mattina presto o turni a rotazione . La condizione è caratterizzata da insonnia sintomi e/o eccessiva sonnolenza quando la persona è sveglia. Stime recenti suggeriscono ben 20% dei turnisti nei paesi industrializzati sperimentano il disturbo del lavoro a turni.

Le complicazioni a lungo termine di questo disturbo possono includere irritabilità e cambiamenti di umore, compromissione della funzione sociale dentro e fuori il posto di lavoro e depressione. Il lavoro a turni può anche influenzare ormoni come il cortisolo e il testosterone in alcune persone. Le persone con disturbo da lavoro a turni sono anche a maggior rischio di commettere errori o incidenti durante il lavoro. Per trattare questa condizione, i lavoratori a turni dovrebbero cercare una diagnosi dal proprio medico o da un altro medico accreditato con esperienza nella salute del sonno.

Requisiti per una diagnosi di disturbo da lavoro a turni

Secondo l'American Academy of Sleep Medicine International Classification of Sleep Disorders (Terza edizione), i criteri per una diagnosi di disturbo del sonno da lavoro a turni sono i seguenti:



  • Il paziente deve manifestare sintomi di insonnia quando cerca di dormire e/o eccessiva sonnolenza mentre è sveglio.
  • Devono sperimentare una riduzione del tempo di sonno totale a causa di un programma di lavoro che si sovrappone a un programma di sonno tradizionale. In genere, le persone con disturbo del sonno da lavoro a turni perdono da una a quattro ore di sonno a notte.
  • Devono segnalare i sintomi coerenti con il loro programma di lavoro a turni per almeno tre mesi.
  • I sintomi non possono essere attribuiti a un altro disturbo del sonno, condizioni mediche, effetti collaterali di farmaci, abuso di sostanze o scarsa igiene del sonno.

Una diagnosi richiederà un esame fisico per escludere altre malattie o condizioni che potrebbero causare questi sintomi. Molti pazienti con disturbo del lavoro a turni vengono diagnosticati in base alla loro storia di sonno. Per un periodo di 14 giorni, riportano schemi e attività sonno-veglia utilizzando a registro del sonno .



Se disponibile, al paziente sarà anche chiesto di condurre test di actigrafia a casa. Questo tipo di test non invasivo e indolore richiede loro di indossare un sensore al polso o alla caviglia giorno e notte per 14 giorni consecutivi. Per ottenere i migliori risultati, i test actigrafici dovrebbero essere condotti insieme alle misurazioni dell'esposizione alla luce.

Lettura correlata

  • donna sdraiata a letto sveglia
  • Suggerimenti per i lavoratori a turni
  • anziano che dorme

La valutazione dei pazienti durante i giorni di lavoro e di riposo è cruciale per la diagnosi. Se i rapporti del registro del sonno e i test di actigrafia indicano un sonno e una veglia disturbati, il paziente può ricevere una diagnosi di disturbo del lavoro a turni. In alternativa, potrebbero essere necessari ulteriori test per determinare se il paziente ha un'altra condizione che sta causando i suoi sintomi. Ricevi le ultime informazioni sul sonno dalla nostra newsletterIl tuo indirizzo email verrà utilizzato solo per ricevere la newsletter di gov-civil-aveiro.pt.
Ulteriori informazioni possono essere trovate nella nostra politica sulla privacy.



Test aggiuntivi per la diagnosi del disturbo da lavoro a turni

Se mostri segni e sintomi di disturbo da lavoro a turni, il medico può ordinare uno o entrambi i seguenti test:

    polisonnografia: Un polisonnogramma , o studio del sonno, richiede normalmente di passare la notte in un ospedale o in una clinica del sonno. Per diagnosticare il disturbo del lavoro a turni, ti potrebbe essere chiesto di sottoporti allo studio del sonno durante il giorno. Mentre dormi, un EEG monitorerà i tuoi segni vitali e comportamenti durante i movimenti oculari non rapidi e le fasi di movimento rapido degli occhi. Nella maggior parte dei casi, ti verrà chiesto di arrivare al centro di test circa due ore prima di andare a dormire. Test di latenza multipla del sonno (MSLT): L'MSLT può essere condotto come parte dello studio del sonno notturno. Questo test misura specificamente quanto tempo ci metti ad addormentarti durante il giorno e consiste in quattro o cinque sonnellini di 20 minuti intervallati da pause di due ore. Indosserai dei sensori per misurare il tuo ciclo sonno-veglia. Per ogni pisolino, verrai svegliato dopo 15 minuti di sonno e quella sessione di pisolino terminerà se non riesci ad addormentarti dopo 20 minuti. Il costo di un MSLT normalmente varia da $ 600 a $ 2.200. Dovresti verificare con la loro assicurazione se il test è coperto dal tuo piano sanitario.

Di solito vengono richiesti ulteriori test se il medico che esegue l'esame iniziale non è in grado di fornire una diagnosi di disturbo del lavoro a turni. Le condizioni che producono sintomi simili al disturbo del lavoro a turni includono insonnia, apnea ostruttiva del sonno, narcolessia e altri disturbi del ritmo circadiano come il disturbo della fase sonno-veglia ritardata.

Molte persone con disturbo da lavoro a turni sperimenteranno meno sintomi dopo essere passati a un programma più tradizionale che consente loro di lavorare durante il giorno e dormire la notte. I sintomi che persistono dopo un cambiamento di programma possono indicare insonnia cronica indipendente dal disturbo del lavoro a turni.



  • questo articolo è stato utile?
  • No
  • Riferimenti

    +4 fonti
    1. 1. Accademia americana di medicina del sonno. (2014). La Classificazione Internazionale dei Disturbi del Sonno – Terza Edizione (ICSD-3). Darien, IL. https://aasm.org/
    2. 2. Wickwire, E., Geiger-Brown, J., Scharf, S. e Drake, C. (2017). Disturbo del sonno da lavoro a turni e lavoro a turni, prospettive cliniche e organizzative. Petto, 151(5), 1156–1172. Recuperato da https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6859247/
    3. 3. Smith, M. T., McCrae, C. S., Cheung, J., Martin, J. L., Harrod, C. G., Heald, J. L. e Carden, K. A. (2018). Uso dell'actigrafia per la valutazione dei disturbi del sonno e dei disturbi del ritmo circadiano sonno-veglia: una linea guida per la pratica clinica dell'American Academy of Sleep Medicine. Journal of Clinical Sleep Medicine: JCSM: pubblicazione ufficiale dell'American Academy of Sleep Medicine, 14(7), 1231-1237. https://doi.org/10.5664/jcsm.7230
    4. Quattro. Revisori e scrittori dell'American Sleep Association. (ns.). Test di latenza multipla del sonno. Associazione americana del sonno. Estratto il 29 settembre 2020 da https://www.sleepassociation.org/sleep-treatments/multiple-sleep-latency-test/

Articoli Interessanti