Pressione positiva continua delle vie aeree (CPAP)

Apnea notturna è un disturbi respiratori legati al sonno che si verifica quando le vie aeree sono ostruite completamente o parzialmente, provocando il risveglio delle persone con soffocamento o senza fiato. Il tipo più comune di apnea notturna è l'apnea ostruttiva del sonno (OSA), che è causata da un blocco fisico che ostruisce il passaggio respiratorio. Si pensa che l'OSA influisca fino a 15% di uomini e 4% di donne negli Stati Uniti Un'altra categoria è l'apnea notturna centrale (CSA), che si verifica quando il cervello non è in grado di segnalare correttamente i muscoli che regolano la respirazione.

Per molte persone con apnea notturna, la terapia a pressione positiva continua delle vie aeree (CPAP) è la prima linea di trattamento. Altre varianti di CPAP, come pressione positiva a due livelli delle vie aeree (BiPAP) o servoventilazione adattativa (ASV) , può anche ridurre i sintomi dell'apnea notturna. Tutte le forme di CPAP richiedono una prescrizione medica. CPAP è considerato sicuro per adulti e bambini di qualsiasi età.

Che cos'è la terapia CPAP?

L'idea alla base della terapia CPAP è che l'aria pressurizzata erogata nella bocca di un dormiente può mantenere aperte le vie respiratorie e ridurre gli episodi di soffocamento o respiro affannoso durante la notte. L'impostazione della pressione ottimale varia da persona a persona, quindi il primo passo quando si prescrive la terapia CPAP è determinare il miglior livello di pressione del paziente. Le valutazioni della respirazione note come test di titolazione possono restringere questa impostazione.



La terapia CPAP coinvolge i seguenti componenti hardware:



    Macchina CPAP: Una macchina CPAP è dotata di un ventilatore che aspira l'aria dalla camera da letto e di un filtro per purificare l'aria prima che si verifichi la pressurizzazione. Molte macchine dispongono anche di umidificatori riscaldati. La pressione è misurata in centimetri di pressione dell'acqua, o cm H20. La maggior parte delle macchine realizzate oggi può raggiungere impostazioni di pressione fino a 25 cm H20, ma per la maggior parte delle persone l'impostazione ottimale sarà compresa tra 5 e 10 cm H20. Maschera viso: La maschera facciale sigilla le narici e/o la bocca per somministrare correttamente l'aria in pressione. Le maschere oggi si dividono in tre categorie fondamentali. Le maschere nasali sono dotate di piccoli rebbi che si adattano all'interno delle narici e possono anche adattarsi alla parte inferiore del naso. Le maschere nasofaringee sono dotate di un tubo che si inserisce all'interno del naso e fornisce aria nel rinofaringe, bypassando la cavità nasale per un'erogazione più rapida. Infine, le maschere a pieno facciale formano un sigillo completo su naso e bocca. La maggior parte delle maschere ha cinghie per una vestibilità più sicura. Tubo di connessione: Un tubo sottile, in genere 6 piedi o più, collega la base della maschera facciale al motore della macchina CPAP. È necessaria una tenuta ermetica su entrambe le estremità per impedire la fuoriuscita dell'aria.

Le macchine CPAP somministrano aria a un'impostazione di pressione fissa che corrisponde alla prescrizione del medico. I pazienti non devono mai regolare manualmente il livello di pressione senza prima parlare con il proprio medico.



La terapia BiPAP è leggermente diversa perché l'impostazione della pressione durante l'inspirazione sarà diversa dall'impostazione durante l'espirazione. Entrambe queste impostazioni sono fisse, ma alcuni dormienti trovano più facile respirare con diversi livelli di pressione per l'inspirazione e l'espirazione. La terapia ASV regola automaticamente i livelli di pressione in modo che corrispondano ai modelli di respirazione del dormiente durante la notte.

Ricevi le ultime informazioni nel sonno dalla nostra newsletterIl tuo indirizzo email verrà utilizzato solo per ricevere la newsletter di gov-civil-aveiro.pt.
Ulteriori informazioni possono essere trovate nella nostra politica sulla privacy.

Chi tratta CPAP?

La CPAP si è dimostrata efficace nel trattamento dei sintomi sia di OSA che di CSA . Tuttavia, alcuni pazienti con apnea notturna potrebbero non rispondere alla CPAP. Ad esempio, BiPAP può essere più adatto ai pazienti con OSA che richiedono impostazioni di pressione più elevate, tipicamente 15-20 cm H20. Gli studi hanno anche scoperto che le persone con CSA spesso rispondono meglio alla terapia BiPAP o ASV.

La CPAP da sola non può essere utilizzata per il trattamento di persone che non sono in grado di respirare spontaneamente. Inoltre, i ricercatori hanno notato le seguenti controindicazioni associate alla terapia CPAP:



  • Pazienti non collaborativi o ansiosi
  • Persone che hanno ridotto la coscienza e non possono proteggere le proprie vie aeree
  • Coloro che stanno subendo un arresto respiratorio
  • Persone con traumi o ustioni al viso
  • Pazienti sottoposti a chirurgia facciale, esofagea o gastrica
  • Coloro che vivono con la sindrome da perdita d'aria
  • Persone che mostrano grandi secrezioni respiratorie
  • Pazienti che manifestano nausea e vomito gravi
  • Persone a cui sono state diagnosticate condizioni caratterizzate da ipercapnia asma o broncopneumopatia cronica ostruttiva
  • questo articolo è stato utile?
  • No

Articoli Interessanti