Confronta gli aiuti per dormire

Dichiarazione di non responsabilità medica: il contenuto di questa pagina non deve essere preso come consiglio medico o utilizzato come raccomandazione per alcun farmaco specifico. Consultare sempre il proprio medico prima di assumere nuovi farmaci o modificare il dosaggio attuale.

I problemi di sonno sono all'ordine del giorno in America con circa il 35% degli adulti non riuscire a dormire la quantità raccomandata di sonno per notte. Per cercare di riposare meglio, molte persone assumono ausili per il sonno, che includono farmaci da prescrizione, farmaci da banco e integratori alimentari.

Il CDC riferisce che più dell'8% degli adulti dicono che hanno usato un aiuto per dormire più volte nella settimana precedente. Con così tanti tipi di farmaci disponibili, molte persone hanno difficoltà a confrontare gli aiuti per dormire e sapere quale può aiutarli meglio a dormire.



In definitiva, ogni ausilio per il sonno offre potenziali benefici e comporta determinati rischi. Questo approfondimento sui diversi tipi di ausili per il sonno e sul loro funzionamento è progettato per aiutarti a capire le tue opzioni. Con queste informazioni, puoi parlare con il tuo medico per identificare il miglior aiuto per dormire nel tuo caso e assicurarti di prenderlo in sicurezza.



Come scegli il miglior aiuto per dormire per te?

Lavorare a stretto contatto con il tuo medico è il modo migliore per confrontare e scegliere un aiuto per dormire. Un professionista della salute può consigliare il miglior farmaco per dormire per la tua situazione, tenendo conto di fattori tra cui:



  • I sintomi e la causa dei tuoi problemi di sonno
  • La tua età e salute generale, comprese altre condizioni mediche
  • Altri farmaci che prendi

Sia che tu stia prendendo in considerazione farmaci da prescrizione, farmaci da banco o integratori alimentari, il tuo medico può spiegare i potenziali benefici e rischi e aiutarti ad assicurarti di assumere il dosaggio giusto al momento giusto della notte.

L'American Academy of Sleep Medicine (AASM) è una società medica che organizza gruppi di esperti per aiutare a guidare il trattamento dei problemi del sonno. Raccomandazioni dell'AASM per i farmaci per dormire offri informazioni utili sugli ausili per il sonno per l'insonnia, ma il tuo medico può spiegare meglio come queste raccomandazioni si applicano alle tue circostanze individuali.

In alcuni casi, il miglior aiuto per dormire potrebbe non essere affatto una medicina. Trattamenti non farmacologici come un tipo di consulenza chiamata terapia cognitivo comportamentale per l'insonnia (CBT-I) o un focus sull'igiene del sonno possono spesso rendere più facile prendere sonno. Questi approcci possono essere combinati con i farmaci come parte di un piano per dormire meglio a lungo termine senza fare affidamento su ausili per dormire.



Aiuti per il sonno prescritti per l'insonnia

I farmaci per il sonno soggetti a prescrizione sono disponibili solo in farmacia e per ottenerli è necessario avere una prescrizione del proprio medico.

Insonnia si verifica quando una persona non riesce ad addormentarsi o a rimanere addormentata anche quando ne ha la possibilità. È il disturbo del sonno più comune e molti ausili per il sonno prescritti sono progettati per trattare l'insonnia.

Possono essere usati diversi tipi di farmaci. Sebbene siano chimicamente diversi, hanno molti effetti simili e potenziali effetti collaterali. Le sezioni seguenti esaminano i tipi di farmaci da prescrizione per l'insonnia per aiutarti a confrontare le tue opzioni.

Z farmaci

I farmaci Z sono un tipo di farmaco sedativo-ipnotico che fa sentire le persone assonnate. I nomi dei farmaci presentano la lettera Z, da cui derivano questo nome informale.

Farmaci Z specifici approvati per trattare l'insonnia: Zolpidem, eszopiclone, zaleplon

Utilizzo indicato: I farmaci Z sono approvati dalla FDA per la terapia a breve termine dell'insonnia. Alcuni farmaci Z possono aiutare sia ad addormentarsi che a dormire tutta la notte, ma uno funziona solo per addormentarsi.

Z-Nome farmaco Nome/i di marca comune/i Approvato dalla FDA per l'insonnia AASM consigliato per addormentarsi? Consigliato dall'AASM per dormire?
Zolpidem Ambien, Edluar, Zolpimist
Eszopiclone Lunesta
Zaleplon Sonata No

Effetti collaterali e precauzioni

  • Sonnolenza diurna: Alcune persone riferiscono di effetti persistenti sulla funzione mentale che durano fino al giorno successivo. Ciò può causare sonnolenza o rallentamento del pensiero e può comportare rischi per attività come la guida.
  • Decadimento cognitivo:Oltre a far addormentare qualcuno, i farmaci Z possono causare perdita di equilibrio e ridotta prontezza mentale, che può rendere qualcuno incline a cadute o altre lesioni involontarie. Dipendenza:Le persone possono diventare dipendenti dai farmaci Z, portandoli ad assumerli più a lungo o a dosi più elevate di quelle indicate. Ritiro:L'interruzione improvvisa dell'assunzione di farmaci Z può causare sintomi di astinenza tra cui peggioramento del sonno, effetti fisici, pensiero alterato e cambiamenti di umore. Pensiero e comportamento anormali:Alcune persone si comportano in modo strano mentre sono parzialmente addormentate dopo aver assunto droghe Z. Alcuni di questi comportamenti, come cercare di guidare un'auto, possono essere pericolosi. Peggioramento della depressione:Alcune persone con depressione scoprono che i loro sintomi peggiorano quando assumono farmaci Z. Reazione allergica:Queste reazioni sono rare, ma quando si verificano possono essere gravi e indurre anafilassi.

Chi non dovrebbe usare i farmaci Z?

Se assunti nei tempi e nei dosaggi corretti, i farmaci Z sono sicuri per la maggior parte delle persone. Gli anziani che sono a più alto rischio di cadute dovrebbero usare cautela prima di assumere farmaci Z.

Gli studi hanno scoperto che le donne sono spesso più colpite degli uomini dalla stessa dose di questi farmaci, aumentando i rischi di compromissione del giorno successivo. Per questo motivo, le donne controllano con il loro farmacista la dose prescritta e informano il medico se hanno effetti duraturi di questi farmaci al mattino.

Questi aiuti per dormire non devono essere combinati con alcol, oppiacei o altri farmaci antidolorifici. In generale, i sedativi non dovrebbero essere combinati. Questo può portare a un peggioramento della funzione respiratoria.

Antagonisti del recettore dell'orexina

Gli antagonisti del recettore dell'orexina sono una nuova classe di farmaci che inducono il sonno influenzando il ciclo sonno-veglia. Lo fanno diminuendo la produzione di orexina, una sostanza chimica nel cervello che provoca la vigilanza.

Antagonisti specifici del recettore Orexin approvati per trattare l'insonnia: Suvorexant, lemborexant

Utilizzo indicato: Gli antagonisti del recettore dell'orexina sono approvati dalla FDA per il trattamento dell'insonnia correlata sia all'inizio del sonno che al mantenimento del sonno. L'AASM, tuttavia, non ha raccomandato questi farmaci per aiutare ad addormentarsi.

Nome farmaco antagonista del recettore dell'Orexin Nome/i di marca comune/i Approvato dalla FDA per l'insonnia? AASM consigliato per addormentarsi? Consigliato dall'AASM per dormire?
Suvorexantmen Belsomra No
Lemborexant Dayvigo - -

Quando le raccomandazioni dell'AASM sono state pubblicate nel 2017, non hanno menzionato lemborexant, che non è stato approvato dalla FDA fino alla fine del 2019. Sebbene l'AASM non abbia una raccomandazione a favore o contro lemborexant, studi recenti indicano che potrebbe aiutare con entrambi inizio del sonno e mantenimento del sonno .

Effetti collaterali e precauzioni

scarlett johansson prima e dopo il lavoro al naso
  • Sonnolenza diurna: La sonnolenza da antagonisti del recettore dell'orexina può persistere fino al giorno successivo, il che può essere problematico per l'utilizzo di un veicolo a motore o di macchinari pesanti.
  • Decadimento cognitivo:Riduzioni drammatiche della vigilanza possono influenzare l'equilibrio o il pensiero, aumentando il rischio di lesioni accidentali e cadute. Dipendenza:L'assunzione di agonisti del recettore dell'orexina può creare assuefazione e c'è il rischio di abuso di questi farmaci.
  • Ritiro: I sintomi dell'insonnia possono ripresentarsi rapidamente se si interrompe improvvisamente l'assunzione di antagonisti del recettore dell'oressina.
  • Pensiero e comportamento anormali:Strane azioni intraprese durante il sonno parziale possono verificarsi dopo l'assunzione di antagonisti del recettore dell'oressina. Queste azioni possono essere benigne o pericolose, come tentare di guidare un'auto.
  • Peggioramento della depressione: Alcune persone che hanno disturbi dell'umore scoprono che i loro sintomi possono peggiorare con gli antagonisti del recettore dell'oressina.
  • Reazione allergica:Pochissime persone hanno allergie a questi farmaci, ma è possibile una risposta avversa.

Chi non dovrebbe usare gli antagonisti del recettore Orexin?

Se assunti per il periodo di tempo prescritto e al dosaggio corretto, questi farmaci sono generalmente sicuri per gli adulti sani. Gli anziani e le persone a rischio di cadute dovrebbero prendere questi aiuti per dormire con cautela.

Agonista del recettore della melatonina

Un agonista del recettore della melatonina è un farmaco che aumenta la quantità di melatonina nel corpo. La melatonina è un ormone prodotto naturalmente in risposta all'oscurità. La melatonina aiuta il corpo a regolare il suo orologio interno, noto anche come ritmo circadiano .

Agonisti specifici del recettore della melatonina approvati per trattare l'insonnia: Ramelteon

Utilizzo indicato: Ramelteon è approvato dalla FDA per il trattamento dell'insonnia correlata all'addormentamento iniziale.

Nome farmaco agonista del recettore della melatonina Nome/i di marca comune/i Approvato dalla FDA per l'insonnia? AASM consigliato per addormentarsi? Consigliato dall'AASM per dormire?
Ramelteon Rozerem No

Effetti collaterali e precauzioni Ricevi le ultime informazioni sul sonno dalla nostra newsletterIl tuo indirizzo email verrà utilizzato solo per ricevere la newsletter di gov-civil-aveiro.pt.
Ulteriori informazioni possono essere trovate nella nostra politica sulla privacy.

Ramelteon è generalmente ben tollerato. Sebbene possa causare alcuni effetti collaterali simili, il rischio è generalmente inferiore rispetto ad altri farmaci per il sonno prescritti.

    Sonnolenza diurna:Gli effetti del ramelteon possono durare fino al giorno successivo. La ridotta vigilanza può aumentare il rischio di incidenti stradali o altri incidenti. Decadimento cognitivo:Il pensiero può essere rallentato dopo aver preso ramelteon. Può anche influenzare la coordinazione, contribuendo potenzialmente al rischio di cadute o altre lesioni. Pensiero e comportamento anormali:Sebbene meno comuni rispetto ad altri farmaci per il sonno, alcune persone possono assumere comportamenti strani, come sonnambulismo o cercare di guidare la propria auto mentre sono parzialmente addormentati.
  • Peggioramento della depressione: Alcune persone che soffrono di depressione possono scoprire che i loro sintomi sono peggiori con Ramelteon.
  • Reazione allergica:Sebbene non comune, è possibile avere una reazione allergica acuta al ramelteon.

Chi non dovrebbe usare gli agonisti del recettore della melatonina?

La maggior parte delle persone può usare ramelteon in sicurezza. Non dovrebbe essere usato da persone con insonnia di mantenimento del sonno e dovrebbe essere usato con cautela in persone che hanno altre condizioni di salute che potrebbero essere influenzate da questo farmaco.

Benzodiazepine

Le benzodiazepine sono farmaci sedativi-ipnotici che agiscono rallentando l'attività cerebrale per aiutarti a dormire. Questi farmaci sono stati tra i primi farmaci da prescrizione per l'insonnia, ma ora è più probabile che i farmaci più recenti vengano utilizzati come terapia iniziale. A volte chiamate benzos in breve, le benzodiazepine possono essere utilizzate anche per disturbi d'ansia e convulsioni.

Benzodiazepine specifiche approvate per trattare l'insonnia: Temazepam, triazolam, estazolam, quazepam, flurazepam

Utilizzo indicato: Le benzodiazepine sono approvate per l'uso a breve termine, generalmente della durata di 7-10 giorni, per il trattamento dell'insonnia. L'AASM raccomanda alcune benzodiazepine solo per aiutare ad addormentarsi, mentre altre possono aiutare ad addormentarsi e rimanere addormentati.

Nome del farmaco benzodiazepine Nome/i di marca comune/i Approvato dalla FDA per l'insonnia? AASM consigliato per addormentarsi? Consigliato dall'AASM per dormire?
temazepam Restauro
triazolam Halcion No
Estazolam ProSom No No
quazepam Doral No No
Flurazepam Dalmane No No

Effetti collaterali e precauzioni

    Problemi respiratori:Le benzodiazepine possono compromettere la respirazione e portare un avvertimento speciale da parte della FDA sui pericoli potenzialmente letali quando si usano questi farmaci insieme a farmaci oppiacei, alcol o alcune droghe da strada. Sonnolenza diurna:Alcune persone scoprono di essere ancora intontite il giorno dopo aver preso le benzodiazepine. Questi farmaci possono rimanere nel tuo sistema per molte ore, il che può portare a un effetto duraturo, specialmente a dosaggi più elevati. La sonnolenza diurna può influenzare la funzione mentale e il tempo di reazione, ponendo rischi particolari per la guida o l'uso di macchinari pesanti. Decadimento cognitivo:Le benzodiazepine possono influenzare il pensiero e possono far sentire le persone vertigini o confuse. Ciò può aumentare il rischio di incidenti o cadute. Dipendenza:Queste droghe creano assuefazione, il che significa che puoi diventarne dipendente.
  • Ritiro: Quando interrompe l'assunzione di benzodiazepine, i problemi di sonno possono ripresentarsi o peggiorare. Se si interrompe bruscamente l'assunzione di questi farmaci possono verificarsi effetti fisici, cognitivi ed emotivi.
  • Pensiero e comportamento anormali:I sedativi-ipnotici come le benzodiazepine possono causare strani pensieri o comportamenti, comprese allucinazioni o anche comportamenti complessi come il sonnambulismo o il tentativo di guidare mentre si è parzialmente addormentati.
  • Peggioramento della depressione: Alcune persone possono manifestare un peggioramento dei sintomi della depressione durante l'assunzione di benzodiazepine.
  • Reazione allergica: Sebbene rare, alcune persone hanno gravi reazioni allergiche che possono influenzare la respirazione.

Chi non dovrebbe usare le benzodiazepine

Le benzodiazepine non sono generalmente raccomandate per gli anziani a causa del rischio di disturbi cognitivi che possono portare a incidenti o cadute.

A causa del loro potenziale effetto sulla respirazione, le benzodiazepine vengono utilizzate meno spesso nelle persone che soffrono di apnea ostruttiva del sonno. Le benzodiazepine non devono essere utilizzate da pazienti che assumono anche farmaci oppioidi.

Antidepressivi

Gli antidepressivi trattano la depressione del disturbo dell'umore. Poiché questi farmaci possono avere un effetto sedativo, sono stati usati anche come aiuti per dormire.

Antidepressivi specifici approvati per trattare l'insonnia: Doxepin

Utilizzo indicato: Solo un antidepressivo è stato approvato dalla FDA specificamente per l'insonnia e l'AASM ne raccomanda l'uso solo per aiutare le persone a dormire tutta la notte.

Altri farmaci approvati dalla FDA per la depressione possono essere prescritti per l'insonnia anche se non sono specificamente approvati per questo. Questo è noto come uso off-label e alcuni farmaci che possono essere utilizzati in questo modo sono trazodone , amitriptilina , e mirtazapina .

L'AASM non raccomanda nessuno di questi o altri antidepressivi per l'uso off-label nel trattamento dell'insonnia. Una revisione della ricerca ha rilevato che manca un rigoroso prove sulla sicurezza e l'efficacia della maggior parte degli antidepressivi se usati per trattare i problemi del sonno.

Nome farmaco antidepressivo Nome/i di marca comune/i Approvato dalla FDA per l'insonnia? AASM consigliato per addormentarsi? Consigliato dall'AASM per dormire?
Doxepin Sileno No

Effetti collaterali e precauzioni

  • Pensieri suicidi: La FDA avverte che alcune persone di età inferiore ai 24 anni che hanno assunto doxepin o altri antidepressivi hanno avuto un aumento dell'ideazione suicidaria.
  • Decadimento cognitivo: Una diminuzione della vigilanza da antidepressivi può ostacolare il pensiero e l'equilibrio di una persona.
  • Pensiero e comportamento anormali : Durante l'assunzione di antidepressivi per l'insonnia può verificarsi un comportamento atipico che si verifica quando si dorme parzialmente. Questi comportamenti possono persino essere pericolosi per la vita se implicano l'uso di un'auto o l'impegno in altre attività rischiose.
  • Effetti sulla vista: Doxepin può alterare le dimensioni della pupilla, causando visione offuscata. Può anche aumentare il rischio di glaucoma.

Chi non dovrebbe usare gli antidepressivi?

Gli antidepressivi come il doxepin spesso non sono raccomandati per gli anziani a causa dei loro effetti sulla cognizione e dei possibili effetti cardiovascolari.

antipsicotici

Gli antipsicotici sono farmaci che hanno lo scopo di aiutare le persone che hanno disturbi di salute mentale in cui lottano per sapere cosa è e cosa non è reale. È anche usato per trattare il disturbo bipolare, che per molti può presentarsi come insonnia ciclica.

Alcuni antipsicotici hanno un effetto sedativo, ma nessuno è stato approvato dalla FDA o raccomandato dall'AASM per il trattamento dei problemi del sonno. Possono essere più utili se prescritti a pazienti che hanno condizioni di salute mentale e insonnia concomitanti.

Anticonvulsivanti

Gli anticonvulsivanti sono progettati per fermare o ridurre le convulsioni o altre attività muscolari indesiderate.

Sebbene possano avere un effetto sedativo, nessun anticonvulsivante è approvato dalla FDA per l'insonnia e l'AASM non ne consiglia l'uso. Devono essere prescritti off-label quando somministrati per problemi di sonno.

Aiuti per dormire da banco

Gli ausili per il sonno da banco (OTC) possono essere acquistati in farmacia e in molti altri negozi senza prescrizione medica. Essi devono soddisfare determinati standard FDA , ma non sono approvati e regolamentati individualmente allo stesso modo dei farmaci da prescrizione.

chirurgia plastica iggy azalea prima e dopo

Gli ausili per il sonno OTC sono antistaminici, un tipo di farmaco per l'allergia che comunemente ha un effetto sedativo. Due antistaminici generici si trovano in molte marche di ausili per il sonno da banco. Questi prodotti possono contenere l'antistaminico da solo o in combinazione con altri ingredienti. I farmaci etichettati PM contengono spesso ausili per il sonno antistaminici.

Ausili per dormire specifici da banco: Difenidramina, doxilamina succinato

Utilizzo indicato: Gli antistaminici per il sonno possono essere presi per problemi a breve termine con l'addormentarsi o il rimanere addormentati, tuttavia, l'AASM non raccomanda l'uso di questi farmaci per l'insonnia.

Nome generico del farmaco Esempi di marchi comuni AASM consigliato per addormentarsi? Consigliato dall'AASM per dormire?
difenidramina Benadryl, Sominex, ZzzQuil No No
doxilamina Unisom SleepTabs - -

Le raccomandazioni dell'AASM non riguardano specificamente la doxilamina. Un'analisi separata della ricerca esistente ha concluso che c'è prove limitate a sostegno degli antistaminici da banco come trattamento per l'insonnia.

Effetti collaterali e precauzioni

    Sonnolenza diurna:Gli antistaminici possono far svegliare alcune persone intontite, il che può compromettere la loro capacità di svolgere normali attività come guidare. Alcuni ausili per il sonno OTC hanno anche attività anticolinergica, che può essere associata ad un aumentato rischio di deterioramento cognitivo o accelerazione della demenza. Decadimento cognitivo:Con questi farmaci può verificarsi una sensazione di nebbia, vertigini o mentalmente fuori dal comune, che può renderli un contributo al rischio di lesioni. La confusione e la perdita di coordinazione possono essere particolarmente preoccupanti per gli anziani. Dipendenza:Alcune persone diventano dipendenti da questi farmaci per dormire, ma sviluppano una tolleranza, che le porta a continuare ad aumentare la dose che assumono.
  • Ritiro: Sebbene i sintomi di astinenza gravi non siano comuni, i problemi del sonno possono ripresentarsi dopo aver interrotto l'assunzione di ausili per il sonno OTC.
  • Bocca asciutta:L'eccessiva secchezza della bocca, della gola o del naso può verificarsi con gli antistaminici. Congestione toracica:L'assunzione di ausili per il sonno OTC può portare ad un aumento della congestione toracica. Reazione allergica:In rari casi, le persone possono avere reazioni allergiche che richiedono cure mediche.
  • Sovradosaggio accidentale: I pazienti devono leggere attentamente le etichette per evitare il doppio dosaggio prendendo un sonnifero da banco e un farmaco per raffreddore, influenza o allergia che ha anche un antistaminico.

Chi non dovrebbe usare ausili per il sonno da banco?

Le persone anziane dovrebbero essere caute nell'assumere ausili per il sonno OTC a causa dei loro effetti dannosi sulla coordinazione e la concentrazione. Le persone con condizioni di salute coesistenti dovrebbero essere consapevoli degli effetti degli antistaminici e parlare con un farmacista o un medico di possibili reazioni avverse.

Supplementi dietetici

Gli integratori alimentari non richiedono prescrizione medica e sono ampiamente disponibili nelle farmacie, nei supermercati e nei negozi di prodotti sanitari. Non sono strettamente regolamentati e non richiedono l'approvazione specifica della FDA per essere venduto.

Gli integratori con melatonina o radice di valeriana sono tra i rimedi per dormire più popolari, ma molti altri prodotti, tra cui molti ausili naturali per il sonno, sono disponibili di diverse marche.

Utilizzo indicato: Gli integratori alimentari non sono sottoposti allo stesso tipo di test rigorosi dei farmaci da prescrizione. Di conseguenza, ci sono molte meno prove scientifiche sulla loro sicurezza, efficacia e utilizzo indicato. Questo problema viene amplificato dalla vasta gamma di prodotti che utilizzano diverse miscele di ingredienti.

L'uso previsto deve essere descritto su ciascun prodotto insieme a un elenco degli ingredienti e al dosaggio raccomandato. Nella maggior parte dei casi, gli integratori alimentari per dormire sono pensati per essere presi prima di andare a letto per aiutare ad addormentarsi o rimanere addormentati.

Nel rivedere le prove disponibili, l'American Academy of Sleep Medicine ha scelto di non raccomandare la melatonina o la valeriana come trattamenti per l'insonnia. L'AASM ha trovato troppo pochi dati su altri aiuti naturali per dormire o integratori alimentari per dare una raccomandazione.

Effetti collaterali e precauzioni

La maggior parte degli integratori alimentari può essere utilizzata in modo sicuro da adulti altrimenti sani, tuttavia possono verificarsi effetti avversi indesiderati.

    Sonnolenza diurna:La sonnolenza di un ausilio per il sonno può durare più a lungo del previsto, facendo sì che una persona continui a sentirsi assonnata nel giorno successivo. Decadimento cognitivo:L'effetto sedativo di alcuni integratori alimentari può causare perdita di concentrazione o di equilibrio.
  • Interazioni farmacologiche: Gli integratori alimentari possono interagire con altri farmaci anche aumentando o diminuendo la loro potenza.
  • Prodotti contaminati: La FDA ha avvertito il pubblico di un aumento nei casi di integratori alimentari per dormire che sono legati ad altri composti, comprese tracce di alcuni farmaci da prescrizione.
  • Etichettatura della dose imprecisa: Uno studio ha scoperto che oltre il 70% degli integratori di melatonina presentava discrepanze significative tra il dosaggio sull'etichetta e la dose effettiva nel prodotto. Questo potrebbe influire sull'efficacia del prodotto e aumentare il rischio di prendere una dose troppo grande.

Chi non dovrebbe usare integratori alimentari?

È spesso sicuro per gli adulti sani assumere aiuti naturali per il sonno e altri integratori alimentari, tuttavia, poiché molti di questi prodotti non sono stati ampiamente testati, i loro effetti possono essere imprevedibili.

Gli anziani dovrebbero essere cauti a causa dei potenziali forti effetti sedativi di alcuni ausili per il sonno e della potenziale interazione con altri farmaci.

Ausili per dormire per bambini e donne in gravidanza

Le donne incinte dovrebbero parlare con il proprio medico prima di assumere qualsiasi aiuto per dormire, compresi gli integratori alimentari come gli aiuti naturali per dormire. Alcuni farmaci per dormire può avere effetti dannosi durante la gravidanza per una donna o per il loro bambino. Le donne che allattano dovrebbero anche consultare un medico prima di assumere qualsiasi aiuto per dormire.

I genitori dovrebbero prestare attenzione prima di dare al loro bambino qualsiasi tipo di aiuto per dormire. La maggior parte dei farmaci per il sonno viene testata principalmente negli adulti e la loro sicurezza ed efficacia nei bambini potrebbe non essere chiara. Un pediatra può offrire i consigli più personalizzati sull'aiuto per il sonno ottimale per la situazione di un bambino.

Quanto costano gli aiuti per dormire?

Il costo degli ausili per il sonno può variare considerevolmente. Per i farmaci su prescrizione, il costo dipende dalla copertura assicurativa sanitaria di una persona e dalla disponibilità di una versione generica del farmaco.

Il prezzo dei farmaci da banco e degli integratori alimentari dipende dalla marca, dalla formulazione e da dove vengono acquistati. Gli acquirenti possono confrontare spesso i prezzi online o in negozi diversi.

Assunzione sicura di sonniferi

Indipendentemente dal tipo di ausilio per il sonno che usi, è importante prendere precauzioni. Alcuni principi di base per l'assunzione sicura di ausili per il sonno includono:

  • Assumere solo la dose prescritta all'ora consigliata. Anche se fai ancora fatica a dormire, non prenda un'altra dose durante la notte a meno che non ti venga consigliato dal medico.
  • Concentrarsi su igiene del sonno in combinazione con eventuali ausili per il sonno.
  • Assicurati di avere almeno 7-8 ore per dormire dopo aver preso un sonnifero per ridurre il rischio di intontimento mattutino.
  • Piano per l'uso a breve termine. I rischi dei farmaci per dormire possono aumentare se vengono assunti più a lungo di quanto raccomandato.
  • Non mischiare i sonniferi con droghe o alcol. Possono sorgere problemi seri se i sonniferi sedativi vengono mescolati con alcol, altri sedativi o droghe ricreative.
  • Prendi dei sonniferi sotto la guida del tuo medico. Collaborare con il medico può prevenire effetti collaterali indesiderati o interazioni farmacologiche che potrebbero influire sulla salute.
  • questo articolo è stato utile?
  • No

Articoli Interessanti