Allergie e sonno

Ti svegli con il naso chiuso o starnutisci nel sonno? Che siano stagionali o per tutto l'anno, le allergie non sono divertenti.

Fino a 40 percento degli americani soffre di rinite allergica (allergie). Sintomi includono starnuti, naso che prude o che cola e lacrimazione e, per molti soggetti allergici, anche un sonno scarso. Gli individui con allergie sono più di il doppio delle probabilità avere insonnia rispetto a quelli senza allergie.

In che modo le allergie influenzano il sonno?

Gli allergeni irritano i passaggi nasali quando entrano nel naso, provocando sintomi spiacevoli come congestione nasale, starnuti e lacrimazione. Questi sintomi influenzano la capacità di respirare facilmente e tendono a peggiorare durante la notte: due motivi per cui le allergie portano comunemente a una scarsa qualità del sonno.



Se le tue allergie ti tengono sveglio la notte, potresti perdere il sonno. Senza una buona notte di sonno, finisci per sentirti stanco e scontroso il giorno successivo . Essere stanco può compromettere le tue prestazioni a scuola e al lavoro, influendo negativamente sulla tua salute e sul tuo benessere. Dormire poco aumenta anche l'ansia e la risposta allo stress, che a sua volta lo rende più difficile addormentarsi .



Le allergie non influiscono solo sulla tua capacità di addormentarti, ma interferiscono anche con la tua capacità di rimanere addormentato. Le persone con allergie possono svegliarsi a causa di un naso congestionato, starnuti o tosse nel cuore della notte. Nel tempo, questo tipo di allergia indotta privazione del sonno si somma, creando un circolo vizioso che porta alcuni a fare affidamento su sedativi o alcol per aiutarli ad addormentarsi o a rimanere addormentati, il che è non una buona idea .



Che tipo di disturbi del sonno possono derivare dalle allergie?

Lettura correlata

  • persona seduta alla scrivania con una tazza di caffè
  • uomo che dorme in biblioteca
  • medico che controlla la frequenza cardiaca

Le allergie possono influenzare tutti gli aspetti del sonno. Gli individui con rinite allergica sono molto più probabile soffrire di problemi di sonno, tra cui:

  • Insonnia
  • Difficoltà ad addormentarsi
  • Difficoltà a dormire
  • Russamento aumentato
  • Aumento del rischio di apnee notturne
  • Scarsa efficienza del sonno
  • Sonno breve

Durante il giorno, i loro problemi non finiscono. Loro sono più probabilmente avere difficoltà a svegliarsi, provare stanchezza diurna e avere mal di testa mattutini e dolore ai seni paranasali.

Sembra anche esserci una correlazione tra la gravità delle allergie di una persona e la gravità dei suoi problemi di sonno. In altre parole, peggiori sono i loro sintomi allergici, peggio è il loro sonno.



Per alcune persone con allergie, la difficoltà a dormire può trasformarsi in disturbi del sonno più gravi, come pipì a letto, insonnia, sonno agitato, russamento, apnea ostruttiva del sonno (OSA) e altre forme di respirazione disordinata del sonno . La connessione tra allergie che causano o peggiorano apnea notturna è particolarmente preoccupante perché sappiamo che l'OSA può portare a difficoltà a perdere peso , alta pressione sanguigna, malattia cardiovascolare , e Morte .

Studi pediatrici suggeriscono che le allergie aumentano il rischio di apnea ostruttiva del sonno tra i bambini . I bambini con disturbi della respirazione durante il sonno hanno più del doppio delle probabilità di avere la rinite allergica rispetto a quelli che non hanno l'apnea notturna. Il sonno scarso può essere particolarmente dannoso ai bambini, portando a giorni di scuola persi, problemi comportamentali, difficoltà di memoria, concentrazione e QI peggiorato .

Ricevi le ultime informazioni nel sonno dalla nostra newsletterIl tuo indirizzo email verrà utilizzato solo per ricevere la newsletter di gov-civil-aveiro.pt.
Ulteriori informazioni possono essere trovate nella nostra politica sulla privacy.

Come puoi dormire meglio con le allergie?

Dormire con le allergie può essere difficile, ma è possibile. Ecco sette consigli per far fronte alle allergie e dormire meglio.

1. Utilizzare un purificatore d'aria.

Purificatori d'aria può aiutare a migliorare il sonno per le persone con e senza allergie. Aiutano a ripulire l'aria della camera dai comuni allergeni domestici come muffe, acari della polvere, peli di animali domestici e persino polline portato dall'esterno.

kendall jenner e al più presto rock baci rocky

2. Chiudi porte e finestre.

Se lasci le finestre aperte durante il giorno, stai invitando gli allergeni nella tua casa. Le finestre e le porte chiuse, d'altra parte, possono fare molto per tenere gli allergeni fuori e lontano dalla tua camera da letto.

3. Mantieni i tuoi mobili il più possibile privi di polvere

La maggior parte delle persone è sorpresa dalla quantità di detriti e polvere raccolti negli angoli e nelle fessure della stanza. Evitare tende pesanti e mobili imbottiti in camera da letto. Se possibile, evita la moquette da pavimento a pavimento. Usa un tessuto a trama fitta per le lenzuola e la federa per evitare che la polvere rimanga intrappolata. Evita i collettori di polvere, come animali imbalsamati, fiori finti e vecchi libri in camera da letto.

4. Tieni gli animali fuori dalla tua camera da letto.

I peli di animali domestici e la forfora sono due allergeni comuni che influiscono sul sonno, quindi dormire in una stanza separata dal tuo animale domestico può aiutare ad alleviare le allergie durante la notte. Dai loro un letto comodo fuori dalla tua camera da letto e accarezzali la buonanotte. Assicurati solo di lavarti le mani dopo!

5. Cambia la tua routine di lavanderia.

Dopo aver trascorso del tempo all'aperto, specialmente durante i giorni di alta quantità di pollini, togliti i vestiti quando entri in casa e mettili direttamente in lavanderia. Non stendere mai i vestiti fuori ad asciugare. Usa invece un essiccatore, se possibile.

6. Doccia prima di andare a letto.

Fare la doccia prima di andare a letto aiuta a lavare via il polline. Rendi la doccia una parte della routine della buonanotte e sarai sempre pulito prima di andare a letto.

7. Assumere farmaci per l'allergia durante la notte.

Se attualmente prendi i farmaci per l'allergia al mattino, considera di cambiarli con quelli notturni. Consulta prima il tuo medico, però. Ciò garantisce che la dose del farmaco sia ancora forte nel tuo sistema quando vai a letto, invece di svanire nel cuore della notte.

8. Parla con il tuo medico.

Parlando del tuo medico, può discutere con te alcune opzioni di trattamento in base al tipo di allergie che hai. Esistono farmaci da banco, farmaci da prescrizione e cambiamenti nello stile di vita che possono fornire sollievo.

  • questo articolo è stato utile?
  • No

Articoli Interessanti